Ulivo alle Monachelle

Ulivo alle Monachelle

Primo albero di ulivo piantato alle Monachelle

Giunto sulla spiaggia delle Monachelle un alberello di ulivo è stato salvato da cittadini volontari, attivi presso le aree riqualificate dell’ex asilo V. Emanuele III ex Convitto Monachelle e piantato in uno dei giardini ripuliti.

Sin dai tempi antichi, gli ulivi sono stati piantati per dare frutti, per le foglie e per l’olio d’oliva. Alberi ben curati producono tutto ciò da diversi secoli. Le condizioni climatiche sono necessarie per una buona resa della pianta; in particolare zone costiere e terreni calcarei offrono le migliori condizioni per la crescita della pianta.

E’ consigliabile rimuovere a piccoli colpetti gran parte del vecchio terriccio costipato intorno le radici, il tutto prestando attenzione a non danneggiare le radici. Così facendo, sarà possibile lasciare alla pianta maggior “aria” per permettere alle appendici radicali di far presa nella loro nuova casa.

Dopo l’impianto, bisogna aggiungere un po’ di acqua, dopodiché, con la zappa, livellare e compattare bene il terreno. Infine, per completare l’operazione di impianto dell’alberello di ulivo, si cosparge la parte circostante con paglia (per prevenire la nascita di erbacce) e torba sminuzzata, in modo da favorire il drenaggio del terreno, un altro elemento fondamentale per la pianta, che non tollera gli eccessi di acqua perché potrebbe seccarsi rapidamente. Il pagliericcio intorno la pianta, aiuta a proteggere il suolo dalla luce solare diretta e, dunque, a impedire che questo si secchi immediatamente. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: