Carlo senza cena

Carlo senza cena

Senza cena e senza acqua

E’ quanto succede ai senza fissa dimora che vivono in condizioni disumane nelle stanze dell’ex Asilo Vittorio E. III, in Arco Felice Pozzuoli.

 

https://www.youtube.com/watch?v=LlLjdfs8j-0&feature=youtu.be

 

 

Siamo nel 2018 e ci sono ancora persone che vivono in queste condizioni, Fantasmi per tutti, non è possibile che una persona sia costretta a vivere in queste condizioni, ma vi rendete conto?

Tutte le sere gli porto l’acqua e quando è possibile anche qualche cosa da mangiare. In questo luogo si sono visti ciclicamente  volontari, politici, normali cittadini, rappresentanti di istituzioni ecclesiastiche, tutti sanno delle condizioni di degrado nelle quali vivono queste persone, nonostante tutto continuano ad essere degli invisibili, mai nessuno che abbia fatto qualcosa di concreto ed utile per restituire dignità a queste persone.

 

 

Ho potuto contare almeno venticinque persone che sopravvivono in questo sito, Italiani e stranieri, mi conoscono tutti ormai e quando entro in quelle sale provo anche un senso di mortificazione.

Si, mortificazione, perchè non riesco  a partecipare emotivamente alle condizioni in cui versano, le dimentico volutamente appena ritorno fuori e comincio a sentirmi prudere per tutto il corpo. Non ho preso le pulci ma è il senso di colpa che mi colpisce e che dovrebbe colpire chi può fare qualcosa e non lo fa.

 

 

Quando andate in bagno per bisogni fisiologici dopo vi lavate? Pensate a questi esseri umani che non si lavano perchè costretti a non lavarsi. Quando avete sete bevete? Magari anche fresca presa dal frigo? Pensate a questi esseri umani che non hanno da bere. Quando avete fame mangiate dopo aver cucinato? Pensate a loro che non mangiano, devono aspettare che la Caritas gli porta da mangiare o qualche persona si curi di loro. Quando avete freddo mettete la coperta? Pensate a loro che non hanno nemmeno la finestra da chiudere. Quanti “avete” ancora potrei elencarvi e quanti  “Pensate a loro” potrei elencarvi, la lista sarebbe davvero lunga.

C’è solo da vergognarsi, chi ha orecchie per intendere intenda!!

3 commenti su “Carlo senza cena”

  1. E allora manifestiamo per la dignità di queste persone , blocchiamo le strade fino a quando queste persone non avranno un tetto, un piatto e un bicchiere di acqua garantito. Basta video, concretezza..Facciamo qualcosa basta parlare…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: