La voce del Cile

La voce del Cile

La protesta ha ragioni più profonde del rincaro dei prezzi della metro, che aveva dato il via alle manifestazioni. Il presidente Sebastian Pinera ha ceduto alla pressione della strada: sospeso il coprifuoco in vigore da una settimana nell’area metropolitana di Santiago del Cile e annunciato un rimpasto di governo. Ieri oltre un milione di persone si è riversata sulle strade di Santiago per protestare contro il carovita.  

È cominciato tutto venerdì 18 ottobre, qualche giorno dopo l’entrata in vigore dell’aumento del prezzo del biglietto della metro a Santiago del Cile, passato da 800 a 830 pesos nelle ore di punta. Il secondo rincaro dopo quello di 20 pesos lo scorso gennaio, che in breve tempo ha portato il prezzo del biglietto da 420 a 830 pesos (da 0,52 a 1,03 euro).

Tre persone sono morte nel fuoco di un supermercato mentre le proteste rabbiose in Cile sono entrate nel loro settimo giorno, ha detto domenica il sindaco della capitale Santiago.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: