Aspettiamo che cada

Aspettiamo che cada

Aspettiamo che cada in testa a qualche persona?

Nelle foto si evince il movimento fatto dal piedistallo in cemento armato, foto a sinistra 23 Febbraio 2019, foto a destra 04 Novembre 2019.

Sono trascorsi nove mesi, il tempo di partorire, il 23 Febbraio scorso una bufera di vento si abbattè nell’area Flegrea colpendo ed abbattendo vari alberi alle Monachelle. Politici e tecnici del Comune di Napoli intervennero dietro segnalazione degli abitanti del luogo e dei frequentatori delle aree dell’ex Asilo Vittorio E. III. Furono rimossi gli alberi caduti ed una serie di alberi non caduti ma ritenuti pericolosi. Questo grosso Pino, adagiato e quindi non caduto, sull’angolo dell’edificio, doveva essere subito rimosso, è ancora li, il giorno 3 Novembre 2019 si è verificata una forte pioggia con raffiche di vento e l’albero scosso si è mosso ancora sul lato destro, il piedistallo in cemento armato, come si evince si è spostato ulteriormente rimanendo penzoloni. L’albero è ancora più fuori rispetto a prima e l’angolo della parete presenta una lesione ancora maggiore.

Aspettiamo davvero di intervenire dopo che qualche persona si faccia male? L’assessore Alessandra Clemente con i tecnici del Comune di Napoli venne sul luogo prendendo visione della situazione dopo la bufera del 23 Febbraio 2019, il Comune di Napoli e lo stesso Assessorato della Clemente sono stati allertati via mail già una volta di tale pericolo ma nessuna risposta o azione ad eliminare il pericolo sono stati fatti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: