Un mese dallo sgombero alle Monachelle

E’ trascorso un mese dall’azione repressiva contro gli abitanti delle Monachelle, è un mese che gli stessi abitanti, scaricati come spazzatura per strada, sono tra i giardinetti senza un tetto.

Oltre venti persone che vivevano nello stabile ex asilo Vittorio E. III, conosciuto come Convitto Monachelle, in Arco Felice – Pozzuoli, di proprietà del Comune di Napoli, da oltre quindici anni, sono stati messi in strada con ordinanza n° 143 del 26/8/2020 del Comune di Pozzuoli.

E’ un mese che le due amministrazioni non hanno fatto nulla, la prima, Comune di Napoli, allertata un mese prima che l’ordinanza fosse eseguita riferiva che nulla sarebbe stato fatto senza prima aver trovato una degna sistemazione agli abitanti. La seconda, Comune di Pozzuoli, nonostante l’allerta Covid-19, con uno spiegamento di forze mai visto sul territorio Flegreo, ha semplicemente buttato per strada oltre venti persone senza tener conto che queste persone sarebbero rimaste sul territorio di Pozzuoli girovagando e cercando un riparo dove meglio possibile.

Mascherina obbligatoria…

Oltre al danno anche la beffa. Scaricati per strada, il Comune di Pozzuoli non ha la forza nemmeno di avere nella propria amministrazione un Assistente Sociale, ne ha solo un paio a progetto, giovani che dopo il progetto vanno via, non ha una Unità di Strada, non ha strutture atte ad ospitare persone senza tetto, cosa grave è quella di restare indifferente di fronte a tale situazione. Queste persone necessitano di aiuto anche sanitario, dovrebbero essere tutelate anche contro il rischio contagio Covid. Anche per queste cose basilari ci devono pensare i cittadini sostituendosi all’amministrazione incapace?

Attualmente solo i volontari della Comunità Monachelle, la CRI locale e S. Egidio stanno provvedendo ad aiutare queste persone. La Caritas, nella persona del Diacono Alberto, ha fornito due spese alimentari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: