Pacco di Natale del sindaco ai SFD

Sembra proprio come il “Pacco”. Pacco, doppio pacco e contropaccotto, film del 1993, diretto da Nanni Loy. Ambientato nella Napoli degli anni novanta in cui imbroglioni più o meno professionisti, si arrangiano cercando di truffare il prossimo. Il titolo richiama il sistema del “pacco”, ossia della truffa da strada ai danni del malcapitato di turno.

Bene, si, tra le amministrazioni di Napoli e Pozzuoli la gara a chi fa il Pacco più bello è sempre aperta. Per il momento vince di misura l’amministrazione di Pozzuoli, capeggiata dal sindaco V. Figliolia. Non appagato delle ultime ordinanze, continua la sua gara di solidarietà nei confronti dei più deboli, nel mirino sempre gli abitanti delle Monachelle, ieri 18 Dicembre 2020 ennesimo sgombero.

18 Dicembre 2020
19 Dicembre 2020

L’amministrazione di Pozzuoli è carente in modo particolare nell’ambito dell’Assistenza Sociale, i compiti della pubblica amministrazione consistenti nella fornitura di prestazioni, normalmente gratuite, dirette all’eliminazione delle disuguaglianze economiche e sociali all’interno della società non esistono. Dal 27 agosto 2020, giorno del primo sgombero, sul posto si sono viste, da parte dell’amministrazione di Pozzuoli, solo tre ragazze, presentatesi quali Assistenti Sociali a progetto, presero i dati degli sgomberati e da quel giorno sono scomparse.

Amministrazione latitante

E’ vero, un’amministrazione latitante, questa di Pozzuoli, un Assessorato alle Politiche Sociali che fa acqua da tutte le parti, non esiste una Unità di Strada, esistono solo le ordinanze. Se non ci fossero i comuni cittadini ad aiutare queste persone, per l’amministrazione potrebbero anche morire. Chi li aiuta? I volontari della Comunità Monachelle, della Croce Rossa e della Comunità di S. Egidio.

Amministrazione di Pozzuoli, si fort ….. sott’aceto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: